Estampa

BEATE MARTIRI DI GUADALAJARA
(BEATA MARIA PILAR DI SAN FRANCESCO BORGIA E DUE COMPAGNE)

† 24 luglio 1936

Memoria facoltativa, 24 luglio

La vicenda del martirio della monaca carmelitana scalza suor Maria del Pilar di San Francesco Borgia (al secolo Giacoma Martínez García), e delle sue due consorelle e compagne di martirio, suor Maria degli Angeli di San Giuseppe (al secolo Marciana Valtierra Tordesillas) e suor Teresa del Bambino Gesù e di San Giovanni della Croce (al secolo Eusebia García y García) è compresa nella grande carneficina che insanguinò la Spagna con la Guerra Civile del 1936-39.

935dbd09c0a7727e2143877810820513 XL

BEATA MARIA GIUSEPPINA DI GESÙ CROCIFISSO
(GIUSEPPINA CATANEA)

1894 - 1948

Memoria facoltativa, 26 giugno

Nacque a Napoli il 18 febbraio 1896 e in famiglia fu sempre chiamata Pinella. Dopo aver compiuto gli studi commerciali, il 10 marzo 1918 entrò nella Comunità carmelitana di S. Maria ai Ponti Rossi, che era sorta per volontà della sorella Antonietta, divenuta - nel Terz’Ordine Carmelitano - suor Maria Teresa, con l’appoggio del padre carmelitano Romualdo di S. Antonio.

Non era il ritratto della salute, piuttosto fragile e malaticcia, nel 1912 fu colpita da attacchi d’angina, poi da tubercolosi alla spina dorsale con lesioni alle vertebre, paresi completa e da meningismo spinale. Ma dieci anni dopo a 28 anni, il 26 giugno 1922 ne fu miracolosamente guarita in modo istantaneo, dopo il contatto col braccio di San Francesco Saverio, che era stato portato a Napoli.

web3-chiquitunga-paraguay-maria-guggiari-echeverria-pd

 

BEATA MARIA FELICIA DI GESÙ SACRAMENTATO
("CHIQUITUNGA")

1925 - 1959

 

María Felicia Guggiari nacque a Villarrica de l'Espíritu Santo (Paraguay) il 12 gennaio 1925, da Ramón e Arminda Echeverría, primogenita di sette figli, in una famiglia di tradizione "liberale", con punte anticlericali. Fu battezzata nella cattedrale della città il 28 febbraio 1928. In famiglia era chiamata "Chiquitunga", nome con il quale sarebbe diventata famosa, datole dal padre a motivo della sua fragilità fisica.

Frequentò la scuola salesiana "Maria Ausiliatrice", apprendendo i primi elementi della fede e traducendoli presto nella carità verso i più poveri: un giorno, tornando da scuola, regalò un maglione, dono del papà, a una bambina infreddolita. Per la Prima Comunione fece «il proposito di essere ogni volta migliore, più buona». Visitava ogni giorno Gesù nel Tabernacolo in parrocchia o nella cappella della scuola, da sola o portando con sé altri bambini e Amaru, la sorella minore.

10carme3

SANT’ALBERTO DI GERUSALEMME

1150 ca. - 1214

Patriarca di Gerusalemme

Legislatore dell'Ordine Carmelitano


Memoria, 17 settembre

 

Sant'Alberto, patriarca di Gerusalemme, nacque a Castrum Gualterii (probabilmente l’odierna Gualtieri, in Emilia) intorno alla metà del 1100. Incamminatosi nella vita ecclesiastica, nell’anno 1180 fu eletto priore dei Canonici Regolari di Santa Croce di Mortara (PV). Quattro anni dopo fu nominato vescovo di Bobbio (PC) e nel 1185 venne trasferito alla sede di Vercelli e dove rimase per un ventennio.

di F. Iacopo Iadarola ocd

Gracian

La data del 21 settembre, oltre che la festa dell'Evangelista Matteo, offre a noi carmelitani il ricordo della nascita al cielo di uno dei grandi padri del Carmelo riformato, il Servo di Dio P. Girolamo della Madre di Dio (1545-1614, meglio conosciuto col suo cognome Gracián). Imbevuto dell'insegnamento della Santa Madre Teresa, insieme al Santo Padre Giovanni della Croce fu a lei carissimo e da lei prescelto per la propagazione tra i frati carmelitani scalzi dello spirito della Riforma da lei iniziata: "ben si vide esser egli aiutato da Sua Divina Maestà e averlo scelto nostra Signora medesima per la salvezza del suo Ordine" (Fondazioni 23,13). Fu il primo Provinciale dei carmelitani scalzi, e la Santa Madre fece uno speciale voto di obbedienza perenne nei suoi confronti. 

BEATO ALFONSO MARIA DELLO SPIRITO SANTO
(JOZEF MAZUREK)

1891 - 1944

Memoria facoltativa, 12 giugno

thumb mazurek 1 20151030 1184149086Giuseppe Mazurek nacque il 1° marzo 1891 a Baranówka, vicino a Lubartów, in Polonia. Nel 1908 entrò nell'Ordine dei Carmelitani Scalzi a Czerna, prendendo il nome di Fra Alfonso Maria dello Spirito Santo. Dopo aver emesso i voti, studiò a Cracovia, Linz e Vienna, dove il 16 luglio 1916 fu ordinato sacerdote. Dal 1920 al 1930 lavorò nel seminario minore dei Carmelitani Scalzi a Wadowice come professore ed educatore dei ragazzi. Dal 1930 ricoprì l'incarico di Priore ed economo del convento di Czerna.