Masaccio Tributo

 Masaccio, Il Tributo, S. Maria del Carmine (Firenze) 

Tre domande per conoscere la tua vocazione:

  1. Chi sei? Cosa dici di te stesso? (Gv 1,22)

“Chi sei, cosa dici di te stesso?” È una domanda ineludibile, per ogni persona. Per rispondere a questa domanda Giovanni il Battista ha indicato Gesù, ha parlato di Gesù. È giusto così: per dire di te, devi dire di un Altro! La vita, infatti, è relazione: solo riconoscendo questa relazione realizzi la tua identità.

  1. Cosa vuoi da me? (Teresa D’Avila, Poesie, 2)

Santa Teresa d’Avila rivolgendosi a Gesù esclama: “Sono nata per te, per te è il mio cuore! Cosa vuoi da me?”. È la domanda che nasce dalla gratitudine e dall’appartenenza; nella risposta a questa domanda si esprime tutta l‘utilità della tua vita. Gesù solo possiede il segreto di te stesso: di ciò che sei e di ciò che sei atto a diventare.

  1. Dove abiti, Maestro? (Gv 1, 38)

“Dove abiti, Maestro?” È questa ormai la domanda dell’amicizia tra Dio e gli uomini, tra Gesù e i suoi discepoli. “Venite e vedrete” è la risposta di Gesù. Anche tu chiedilo al Cristo: “Signore, dove abiti? Quale casa hai preparato per me? Dove mi vuoi con te?”. Dove nasce un’amicizia si mette in movimento la libertà.

* * *

Serve coraggio per prendere sul serio queste domande che costituiscono il fondo dell’umano. Non sai dove ti porterà questa ricerca; ma ti farà certamente uscire dall’isolamento, dalla pigrizia mentale e dall’inerzia spirituale. Affrontare insieme e seriamente queste domande cancella l’estraneità e fonda legami di vera amicizia.

Indirizzi utili:
P. Gianni Bracchi (maestro dei novizi)
Piazza Madonna delle Laste, 1
38121 TRENTO
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cel. 3355812497

P. Giuseppe Pozzobon
Viale Oberdan, 7
31100 TREVISO
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cel. 3495752930

P. Roberto Magni (maestro degli studenti)
Via del Castello, 10
25121 BRESCIA
Per contattarlo clicca qui

Come contributo preliminare alla riflessione vocazionale offriamo questa trascrizione di una conferenza tenuta da un padre della nostra Provincia, Antonio Maria Sicari.

Domani sabato 11 settembre alle ore 10 presso il Duomo di Brescia si terrà l'ordinazione diaconale dei nostri due frati fra Arthur di S. Teresa di Gesù Bambino e fra Francesco dell'Eucaristia. Sarà possibile seguire le celebrazione anche in streaming al collegamento qui riportato.

DSC 0147

Sabato 28 agosto fra Francesco dell’Eucaristia (Conte) ha proclamato il suo per sempre a Cristo, nella professione perpetua dei voti di castità, povertà e obbedienza, nella chiesa di S. Pietro in Castello, Brescia. Come ha ricordato il P. Provinciale nell’omelia durante la celebrazione (partecipatissima pur rispettando le limitazioni del Covid e di cui è visibile qui sotto la videoregistrazione), Francesco all’inizio del suo cammino, quando era ancora in ricerca, si sentì dire dal padre che lo stava accompagnando:

di P. Rosario Bologna ocd

WhatsApp Image 2021 05 15 at 21.58.17

il 15 maggio per la Provincia Veneta dei Carmelitani scalzi è stato un giorno di festa. I nostri due postulanti, Giuseppe Zonno ed Emanuele Palmieri, hanno iniziato il cammino del noviziato e, come sempre, questo momento suggestivo è stato segnato dal rito della vestizione: i due giovani hanno indossato per la prima volta l’abito carmelitano e sono stati rivestiti dello scapolare, l’abito di Maria, con il desiderio di imparare ad amare e guardare Cristo con gli occhi di sua Madre.

carmlab5

a cura dello studentato carmelitano di Brescia

Cari amici, vi vogliamo presentare un progetto che è nato da poco nello studentato di Brescia e curato da noi studenti di teologia. Si tratta di un sito internet (www.carmelolab.it) che è già visibile in rete, ancora in fase iniziale e che teniamo aggiornato con articoli, proposte e contenuti multimediali dal sapore carmelitano. L’idea di realizzare un sito internet dello studentato è nata per avere uno spazio comune tra noi studenti, dove inserire i lavori che ciascuno voleva condividere con gli altri: non c’era nessuna intenzione di fare un sito web che fosse pubblico.

vocaz