Masaccio Tributo

 Masaccio, Il Tributo, S. Maria del Carmine (Firenze) 

Tre domande per conoscere la tua vocazione:

  1. Chi sei? Cosa dici di te stesso? (Gv 1,22)

“Chi sei, cosa dici di te stesso?” È una domanda ineludibile, per ogni persona. Per rispondere a questa domanda Giovanni il Battista ha indicato Gesù, ha parlato di Gesù. È giusto così: per dire di te, devi dire di un Altro! La vita, infatti, è relazione: solo riconoscendo questa relazione realizzi la tua identità.

  1. Cosa vuoi da me? (Teresa D’Avila, Poesie, 2)

Santa Teresa d’Avila rivolgendosi a Gesù esclama: “Sono nata per te, per te è il mio cuore! Cosa vuoi da me?”. È la domanda che nasce dalla gratitudine e dall’appartenenza; nella risposta a questa domanda si esprime tutta l‘utilità della tua vita. Gesù solo possiede il segreto di te stesso: di ciò che sei e di ciò che sei atto a diventare.

  1. Dove abiti, Maestro? (Gv 1, 38)

“Dove abiti, Maestro?” È questa ormai la domanda dell’amicizia tra Dio e gli uomini, tra Gesù e i suoi discepoli. “Venite e vedrete” è la risposta di Gesù. Anche tu chiedilo al Cristo: “Signore, dove abiti? Quale casa hai preparato per me? Dove mi vuoi con te?”. Dove nasce un’amicizia si mette in movimento la libertà.

* * *

Serve coraggio per prendere sul serio queste domande che costituiscono il fondo dell’umano. Non sai dove ti porterà questa ricerca; ma ti farà certamente uscire dall’isolamento, dalla pigrizia mentale e dall’inerzia spirituale. Affrontare insieme e seriamente queste domande cancella l’estraneità e fonda legami di vera amicizia.

Indirizzi utili:
P. Gianni Bracchi (maestro dei novizi)
Piazza Madonna delle Laste, 1
38121 TRENTO
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cel. 3355812497

P. Giuseppe Pozzobon
Viale Oberdan, 7
31100 TREVISO
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cel. 3495752930

P. Roberto Magni (maestro degli studenti)
Via del Castello, 10
25121 BRESCIA
Per contattarlo clicca qui

Come contributo preliminare alla riflessione vocazionale offriamo questa trascrizione di una conferenza tenuta da un padre della nostra Provincia, Antonio Maria Sicari.

voc

La proposta è rivolta a ragazzi e ragazze - di età ricompresa tra i 18 e i 35 anni - che intendono porsi una domanda profonda sul senso e sull’orizzonte della propria vita. Per questa ragione, il ciclo di incontri è stato pensato in modo unitario, avendo sullo sfondo il tema unico della vocazione. Ciascun incontro prevede due meditazioni principali, svolte a partire da una figura biblica e con approfondimenti legati al carisma del Carmelo e dei suoi Santi. Sono previsti inoltre tempi di preghiera, colloqui con i padri, momenti di testimonianza, condivisione e ricreazione. La durata di ogni incontro è quella di un week-end, dalla cena del venerdì sino al primo pomeriggio della domenica.

Il primo incontro si terrà a Trento dal 26 al 28 febbraio: confermare entro il 20 febbraio contattando uno dei numeri presenti sulla locandina.

Domenica 7 febbraio alle ore 10:30 si è tenuta la professione solenne del nostro fra Arthur di S. Teresa di Gesù Bambino (Randriamampionona) nella nostra chiesa di S. Pietro in Oliveto, Brescia. Nonostante i restringimenti COVID, vi è stata numerosa e gioiosa partecipazione di fedeli e confratelli, specialmente dei padri veneti che son stati missionari in Madagascar (...i quali han rispolverato le loro conoscenze linguistiche per i canti in malgascio durante la celebrazione!). Di questa realtà con tanto amore coltivata dalla Provincia veneta fra Arthur è un frutto felicemente giunto a maturazione, nel suo "per sempre" detto al Signore proprio nel cinquantesimo anniversario dell'assegnazione del distretto missionario del Madagascar alla nostra Provincia, come ha ricordato il P. Provinciale nell'omelia. Questa si può vedere e ascoltare, insieme a tutta la celebrazione, nella registrazione riportata qui sopra. 

di P. Fabio Roana ocd

DSC 4326 7500

È accaduto qualcosa di straordinario in mezzo a noi il pomeriggio di sabato 19 settembre 2020 presso la basilica di Santa Teresa di Gesù Bambino a Tombetta (Verona). Non dovremmo mai perdere il senso di un dono messo nelle nostre mani ma che ci supera infinitamente. E questo è il bello: esso è molto più grande di quanto potremmo fabbricare da noi stessi. Il dono è venuto dall’Alto e le mani che lo hanno ricevuto per tutti nella forma dell’unzione sacerdotale sono quelle di fra Iacopo di Maria Bambina (al secolo Iadarola).

Prima Professione Lorenzo e Benedetto 06092020 75

di F. Francesco Conte ocd

Domenica 6 settembre la nostra famiglia religiosa si è riunita nel Santuario Madonna delle Laste di Trento per condividere la prima professione dei voti di castità, povertà e obbedienza dei novizi, fra Lorenzo dell’Annunciazione e fra Benedetto dell’Incarnazione. Nonostante le limitazioni legate alla pandemia, la celebrazione è stata molto sentita e partecipata, anche grazie alla presenza dei due cori, che hanno animato la liturgia, e di un buon numero di confratelli, cha hanno concelebrato insieme al padre provinciale Fabio Silvestri; il cielo sereno ha permesso che anche sul sagrato alcuni fedeli potessero partecipare alla Santa Messa.

IMG 0136

Pubblichiamo volentieri la bella testimonianza di due neoprofesse carmelitane di santa Teresa, fra cui suor Chiara (Donadel) di Cristo, vocazione cresciuta e custodita nel nostro Carmelo di Treviso. Pertanto, numerosi padri e studenti della Provincia veneta erano presenti alla prima consacrazione sponsale della loro sorellina.