di P. Giuseppe Furioni ocd

maxresdefault

Domenica gaudete è la terza di Avvento, come recita l’antifona d’ingresso alla liturgia eucaristica: «Rallegratevi nel Signore», secondo le parole di S. Paolo ai Filippesi. La domenica della gioia, dunque, per cui anche i colori dei paramenti da viola si “stingono” in un rosaceo meno severo. E introdotto già dalla parola di Dio della seconda di Avvento, al centro del Vangelo c’è il precursore, il più grande tra i nati di donna, mentre fa capolino ­– con il suo Magnificat che costituisce il salmo responsoriale – la evangelicamente più piccola del regno dei cieli, la Vergine Maria.

papamaria

Il mistero di Maria, e in particolare il segreto dell’Immacolata, racchiuso nei titoli di “piena di Grazia” e di tota pulchra: sono questi gli spunti che Papa Francesco ha sviluppato nell’Angelus dello scorso 8 dicembre e sui quali è poi tornato, nel pomeriggio, in occasione della tradizionale supplica alla Madonna a Piazza di Spagna. Su questi spunti, sabato 9 dicembre, è stato chiesto un breve commento a P. Fabio Silvestri - P. Maestro degli Studenti nella nostra Comunità di Brescia - in diretta su Radio Vaticana: per contemplare Maria, “piena di Dio”, e mai invecchiata dal peccato, cioè sempre “giovane” nell'Amore.

di P. Giuseppe Furioni ocd

turchia 2008 i 146

La seconda domenica di Avvento risponde alle struggenti invocazioni del profeta Isaia: «Se tu squarciassi i cieli e scendessi…». Dio viene a consolare il suo popolo e lo fa inviando il Figlio suo, Gesù Cristo, preceduto da un araldo, Giovanni Battista che proclama un battesimo di penitenza.

«Inizio del vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio». Incomincia così il testo evangelico di Mc 1,1-8.

librimelissaUna novità in libreria per conoscere e apprezzare la storia e le virtù terapeutiche
dell’Acqua di Melissa dei frati carmelitani scalzi.

Storie di frati e di piante

“Nascosto tra le mura di un antico convento, a Venezia prospera un giardino florido di antica sapienza: quello dei frati carmelitani scalzi. Qui i frati coltivano la Melissa Moldavica, peculiare ingrediente della miracolosa Acqua di Melissa. Il profumo di questo rimedio si spande per sentieri secolari, intrecciati alla storia della magica laguna”.
Le cure con il secolare rimedio dell’Acqua di Melissa (Edizioni del Baldo, ottobre 2017, euro 4,00) è un affascinante viaggio attraverso i tre secoli di storia del più antico rimedio terapeutico della tradizione veneziana.
Il volumetto si apre con un’introduzione di carattere botanico, che puntualizza la distinzione tra la Melissa officinalis e la Melissa moldavica, già nota al medico e botanico rinascimentale Castore Durante, che nel suo Herbario Nuovo, stampato a Venezia nel 1602, scrisse in riferimento alla Moldavica «dà conforto a stomaco, cervello e cuore».

di P. Piero Rizza ocd

Cena-Raboso-022

Un importante passo di conoscenza e valorizzazione del giardino mistico del Convento di Venezia si è concretizzato nei giorni 22 e 23 settembre scorsi. È stato infatti organizzato un evento in collaborazione con il Consorzio Vini Venezia, ente che gestisce la vigna dei frati.

Presenti numerosi giornalisti che, la sera del 22, hanno potuto apprezzare le bellezze della chiesa e del giardino illustrate sapientemente da p. Fabio Pistillo. La serata si è conclusa con una cena riservata ai giornalisti, condita con erbe aromatiche del "giardino mistico" e consumata sotto il pergolato.

di F. Samuele Donà ocd

il volto il cuore la croce copertina r

Che significa il fatto che Dio ci parla come ad amici? E, ancor prima, qual è il senso più vero della relazione di amicizia? A queste domande ha cercato risposta Marco Sgroi, frate della Provincia Veneta, in una nuova pubblicazione che invitiamo a scoprire.

papa

Questa mattina, in diretta su Radio Vaticana, è andata in onda una breve intervista a P. Fabio Silvestri ocd - Maestro degli Studenti nella nostra comunità di Brescia - come commento all'omelia tenuta ieri da Papa Francesco a S.Marta.

di P. Ermanno Barucco ocd

2017-05-10-Stockman

Un ospedale gestito da religiosi cattolici in Belgio decide di ammettere, in alcuni casi e a determinate condizioni, la pratica dell’eutanasia. La cosa è grave, tanto che il Superiore generale si oppone e cerca di far ritornare sulla loro decisione i responsabili del comitato organizzatore dell’ospedale (composto da alcuni religiosi e da diverse altre persone). Ma la risposta è negativa, una prima volta, e pure una seconda e una terza quando il Superiore generale René Stockman chiede inizialmente l’intervento della Conferenza episcopale belga e successivamente del Vaticano, il quale si fa portavoce del Papa nel domandare il rispetto della vita di ogni essere umano.

di P. Ermanno Barucco ocd

maschera

Storia di Noemi. Storie di Lucio.
Storia di Noemi, 16 anni.
Storie di Lucio, 17, il cosiddetto fidanzato.