Argomenti cercati: Teresa di Lisieux

Gli artisti di Teresina #4 - La "Vergine del sorriso" illumina Teresa

Creato il Mercoledì, 02 Gennaio 2019   »Teresa di Lisieux, Verona Scalzi, Gli artisti di Teresina

di P. Ermanno Barucco, ocd

4ter 3

Il padre Marie-Bernard non fu solo “scultore di Teresa” ma di altre opere di diversi soggetti. Alcune statue della Vergine Maria ad esempio lo hanno reso famoso. Tra queste c’è anche la riproduzione della statua della “Vergine del sorriso”, quella statua di Maria Immacolata – con le mani aperte e le braccia tese, con la corona di stelle sulla testa e la luna sotto i piedi, mentre schiaccia la testa al serpente – che aveva accompagnato la storia santa della famiglia di Teresa.

Santi ribelli...e carmelitani

Creato il Venerdì, 07 Dicembre 2018   »Giovanni della Croce, Teresa di Lisieux, Teresa d'Avila, News, Carmelo & Cultura

blog-800x400

Segnaliamo l'uscita in libreria di una simpatica raccolta di brevi presentazioni di santi "ribelli" (fra cui si annoverano numerosi carmelitani e carmelitane: Elia, Teresa di Gesù, Giovanni della Croce, Teresa di Gesù Bambino, Kinga della Trasfigurazione: giovane monaca ungherese morta nel 2009 e di cui è imminente la pubblicazione in Italia del diario per le edizioni OCD). Dall'introduzione del curatore Giuseppe Signorin: 

Underground è una pubblicazione annuale collettanea realizzata da appassionati e rivolta ad appassionati, ma anche a persone semplicemente curiose, che magari hanno voglia di essere contagiate dalle nostre passioni. Nasce con l’obiettivo di proporre un’alternativa culturale fondata sulla radicalità del messaggio cristiano. Questo primo volume raccoglie testi di vario genere e lunghezza sulle vere personalità “underground” della storia: i santi. Sono loro i “ribelli”, quelli che vanno controcorrente. Come dice san Paolo: «Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto» (Rm 12,2). 

Gli artisti di Teresina #3 - Teresa “spira d’amore”

Creato il Sabato, 20 Ottobre 2018   »Gli artisti di Teresina , Teresa di Lisieux

di P. Ermanno Barucco ocd

3foto 2

Durante gli anni 1919 e 1920, il padre Marie-Bernard lavora alla statua di Teresa che “spira d’amore” (preferiamo chiamarla così piuttosto che “distesa nell’urna”). In effetti, a letto malata da mesi, Teresa spira pronunciando le parole «Mio Dio, io vi amo» . La sorella Celina scattò una fotografia appena dopo la morte di Teresa. Questa foto fu il modello per alcuni disegni fatti da Celina stessa in vista di stamparli su delle immaginette.

Teresina Dottore della Chiesa - XXI anniversario

Creato il Venerdì, 19 Ottobre 2018   »Teresa di Lisieux, Magistero

TheresePainting

Ricorre oggi il 21° anniversario del conferimento del titolo di Dottore della Chiesa a S. Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo (ed anche il 10° della beatificazione dei suoi genitori!). Riportiamo, come eccellente chiave interpretativa e visione sintetica del magistero teresiano-lexoviense, l'Udienza generale che Benedetto XVI dedicò alla nostra santa il 6 aprile 2011:

Inquietudine e riposo alla scuola del Carmelo - con una postilla sulla Cina

Creato il Lunedì, 24 Settembre 2018   »Giovanni della Croce, Magistero, Teresa di Lisieux

di F. Iacopo Iadarola ocd

cq5dam.web.800.800 3

Un inquieto desiderio...

Il Santo Padre Francesco, nel suo recente viaggio nei Paesi Baltici, ci offre l'occasione di vagliare un prezioso e poco conosciuto insegnamento di S. Giovanni della Croce. Lo ha citato nell'appassionato discorso ai sacerdoti, religiosi, consacrati e seminaristi tenutosi nella cattedrale di Kaunas lo scorso 23 settembre:

"Siamo noi, uomini e donne di speciale consacrazione, coloro che non possono mai permettersi di perdere quel gemito, quell’inquietudine del cuore che solo nel Signore trova riposo (cfr S. Agostino, Confessioni, I,1,1). L’inquietudine del cuore.

Gli artisti di Teresina #2 - Teresa “Maestra”

Creato il Venerdì, 14 Settembre 2018   »Gli artisti di Teresina , Teresa di Lisieux

di P. Ermanno Barucco ocd

teresinastatua 1

La prima statua di santa Teresa che padre Marie-Bernard realizzò fu chiamata “statua di Teresa seduta”. Per capirla dobbiamo soffermarci sulla postura di Teresa e sul libro che tiene sulle ginocchia.

Per quanto riguarda la figura della Santa è fortemente influenzata da una fotografia di fine 1894 che la ritraeva, nel giardino dal Carmelo di Lisieux, seduta accanto alle sue tre sorelle e a madre Maria di Gongaza. Teresa ha le mani giunte, con le dita intrecciate, poggiate sulle gambe e lo sguardo rivolto un po’ a lato. Il volto di Teresa in questa fotografia fu utilizzato dalla sorella Celina, suor Genoveffa di santa Teresa (del Volto Santo), per realizzare nel 1901 il disegno conosciuto come “ritratto in ovale”.

Gli artisti di Teresina #1 - Padre Marie-Bernard, «scultore di Teresa»

Creato il Martedì, 14 Agosto 2018   »Gli artisti di Teresina , Teresa di Lisieux

di P. Ermanno Barucco ocd

statueteresina

La raffigurazione più conosciuta di Teresa di Gesù Bambino è la statua della Santa che stringe il crocifisso e le rose sul petto. In moltissime chiese e parrocchie è presente, anche perché si calcola che nei primi anni dopo la canonizzazione, avvenuta nel 1925, ne siano state prodotte più di 300.000 copie. Anche la sorella di Teresa con doti di pittrice, Celina, aveva già realizzato un dipinto di Teresa con il crocifisso e le rose ma nell’atto di sfogliarne i petali svolazzanti nell’aria, cosa certo non proponibile per una statua.

13 luglio: 160° anniversario del matrimonio di Zelia e Luigi

Creato il Venerdì, 13 Luglio 2018   »Spiritualità carmelitana, Teresa di Lisieux

Un Giubileo ad Alençon con il Santuario della coppia e della famiglia

D8e073787-Panorama-1 cSatisfecit-Editions.fr

di Paolo Stefani e Cristina Pavanello

Oggi a mezzanotte tra il 12 e il 13 luglio, ricorreva il 160° anniversario del matrimonio di Zelia e Luigi, i genitori di santa Teresa di Gesù Bambino, proclamati anch’essi santi insieme nel 2015, due santi coniugi e genitori. Si sposarono infatti a quell’ora secondo l’uso di coloro che allora volevano una cerimonia davvero avvolta nell’intimità e nella preghiera.

«L’amore si paga solo con l’amore». Citazioni carmelitane di un “detto d’amore”

Creato il Mercoledì, 27 Giugno 2018   »Teresa di Lisieux

di P. Ermanno Barucco ocd

BlasoneGesùTeresa

Sotto i blasoni disegnati da santa Teresa di Gesù Bambino (di Lisieux) per rappresentare la sua unione sponsale con Gesù si trova il motto: «L’amore si paga solo con l’amore» (traduzione Vaticana-OCD). Così è stato tradotto il francese: «L’amour ne se paie que par l’amour». Il testo risale, come lo conosce Teresa, a san Giovanni della Croce, uno dei suoi maestri prediletti, e la Carmelitana francese concluderà che la sua missione è di rendere «Amore per Amore».

Gaudete et exsultate: un’eco carmelitana della chiamata alla santità di Papa Francesco

Creato il Giovedì, 31 Maggio 2018   »Magistero, Teresa d'Avila, Teresa di Lisieux, Giovanni della Croce

di F. Iacopo Iadarola ocd

Gabriellateresina2

L’ultima esortazione apostolica di Papa Francesco sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo, more solito, lascia spiazzati. Confidando in altri per il compito di contestualizzare e approfondire opportunamente questa preziosa tessera nel mosaico del magistero pontificio, vorrei condividere in questo articolo quanto di intimamente carmelitano risuona nell’appello di Francesco. E non mi sto riferendo tanto alle preponderanti citazioni di autori carmelitani – almeno una dozzina[1] – quanto a quello che mi sembra essere il leitmotiv di tutto il documento, al di là delle esplicite citazioni: l’idea che la santità coincida in primo luogo, prima ancora di prendere in considerazione percorsi etici, ascetici e di perfezione, con l’offerta totale di sé. E che “cos’è un’esistenza carmelitana? Offerta di tutto il proprio essere al Dio di Gesù Cristo, affinché Egli usi e consumi quest’essere secondo il suo amoroso beneplacito per l’opera della redenzione. Si deve riconoscere in essa la vera identità dell’amore del prossimo con l’amore di Dio”[2].

Anniversario della canonizzazione di S. Teresina

Creato il Giovedì, 17 Maggio 2018   »Teresa di Lisieux, Teresa d'Avila

CQOa9FrW8AA1F d

E' oggi l'anniversario della canonizzazione di S. Teresa di Gesù Bambino (17 maggio 1925). Celebriamo tale ricorrenza "regalando" ai lettori un articolo uscito sull'ultimo numero di Rivista di Vita Spirituale scritto dal Padre della nostra Provincia Giuseppe di S. Teresa di Gesù Bambino, sull'eredità di S. Teresa d'Avila nella santa di Lisieux.

di P. Giuseppe Pozzobon ocd

Santa Teresa di Lisieux ha un insegnamento così essenziale e così evangelico che ha sconvolto la Chiesa e l’approccio alla fede di tanti cristiani fin dal tempo in cui ebbe inizio «l’uragano di gloria» che la avvolse dopo la morte. Scriveva in proposito il Santo Papa Giovanni Paolo II:

Gino Bartali ovverosia fra Tarcisio di S. Teresa di Gesù bambino

Creato il Mercoledì, 09 Maggio 2018   »Teresa di Lisieux, Carmelo & Cultura, Verona Tombetta

Gino Bartali

In questi giorni in cui si sta svolgendo il 101° giro d'Italia, data anche la sua partenza singolarrmente "spirituale" da Gerusalemme, non sarà fuori luogo ricordare come il grande Gino Bartali, primissimo nei tornei di ciclismo, fosse anche terziario dell'Ordine Carmelitano, con tanto di nome religioso: fra Tarcisio di S. Teresa di Gesù bambino. La sua devozione alla nostra piccola grande santa è testimoniata in queste foto dei primi anni' 50 in cui lo si può vedere pellegrino al nostro Santuario di S. Teresina in Verona Tombetta.

Gaudete et exsultate con Teresina!

Creato il Lunedì, 09 Aprile 2018   »Teresa di Lisieux, Magistero

gaudete

Segnaliamo con gioia ai nostri lettori la felice coincidenza della pubblicazione dell'ultima esortazione apostolica del Santo Padre Francesco, Gaudete et exsultate, con l'ingresso di S. Teresina nel Carmelo di Lisieux, il 9 aprile 1888: anche allora, come oggi, tale data coincideva con la Solennità dell'Annunciazione. E, come era facilmente prevedibile, la nostra santa (insieme a S. Teresa d'Avila e ad Edith Stein) è abbondantemente citata in questo documento sulla vocazione universale alla santità, verso la quale la piccola via di Teresina costituisce senza dubbio uno degli incoraggiamenti più entusiasmanti che un cristiano possa trovare.

Tre prigionieri

Creato il Sabato, 24 Febbraio 2018   »Teresa di Lisieux, Carmelo & Cultura

di P. Giacomo Gubert ocd

md17145090579Antonio Gramsci, Katherine Mansfield, Santa Teresa del Bambino Gesù

Traggo dall’oblio, per sorprendente scoperta, un affascinante libretto pubblicato nel 1952 in Roma dalle “Figlie della Chiesa” che celarono l’autrice con lo pseudonimo di “Diotima”. “Un eroe – una scrittrice – una santa”, scrive l’autrice, accomunati da “un prepotente senso dell’amore”.

La ribellione e l’amore

“Antonio Gramsci (1891-1937) rivolge questo amore agli essere umani, lo limita agli affetti, ai bisogni della terra”. Katherine Mansfield (1888-1923) “sente Dio, lo cerca, vuole trovarlo, e in questa ricerca muore senza aver trovato la risposta che le dia pace”.

“Anime inquiete, anime ribelli, che credono sia loro forza la ribellione, e impiegano tutta la volontà nel disperato sforzo di ribellarsi, giudicando vile la sommissione religiosa, e non intendono quanta volontà e quanto coraggio, fondati sull’Amore, occorrono per mettersi con piena fiducia e perfetto abbandono nelle mani della Provvidenza divina”.

S. Teresa di Gesù bambino nel centenario della sua nascita

Creato il Mercoledì, 27 Dicembre 2017   »Teresa di Lisieux, Magistero

lucianiteresina

In occasione del "compleanno" di S. Teresa di Gesù bambino (nacque il 2 gennaio 1873) proponiamo ai nostri lettori una densa conferenza di un suo grande ammiratore, papa Giovanni Paolo I, tenutasi alla Scuola grande dei Carmini di Venezia quando Albino Luciani era allora patriarca di quella città, nel 1973, in occasione del primo centenario della nascita della nostra Teresina.

Auguri carmelitani del Papa!

Creato il Domenica, 24 Dicembre 2017   »Magistero, Teresa di Lisieux, Teresa d'Avila

di F. Alessandro Futia ocd

papacuria

21 dicembre, anno del Signore 2017. Come di consueto, all’approssimarsi del Natale, Papa Francesco incontra la Curia Romana nella Sala Clementina per rivolgere a tutti i collaboratori che vi lavorano i suoi auguri per le feste natalizie. Il lungo discorso, trentatré minuti circa, è incentrato sulle riflessioni del Pontefice in merito al rapporto della Curia col mondo esterno (ad extra). Essa, in quanto legata al ministero petrino, prolunga nel mondo il servizio del Papa stesso, tutto rivolto all’annuncio della buona notizia, Vangelo di Gesù Cristo. Per una lettura completa rimandiamo a questo link.

"Chi è inesperto venga qui!" - recenti citazioni carmelitane del Santo Padre

Creato il Mercoledì, 01 Novembre 2017   »Magistero, Teresa d'Avila, Teresa di Lisieux

di F. Alessandro Futia ocd

La Santa in cucina

“L’orazione non è che un fatto del cuore” (V 7,12). Vorremmo iniziare così, prendendo a prestito questa affermazione della nostra Santa Madre, Teresa di Gesù, per introdurre la breve riflessione che proponiamo su due omelie e un intervento di Papa Francesco, in cui l’eco delle parole di Santa Teresa d’Avila, com’è maggiormente conosciuta, e quella delle parole di Santa Teresa di Lisieux, hanno risuonato negli ultimi mesi.

Riflessioni sul "dottorato" di S. Teresa di Lisieux

Creato il Mercoledì, 18 Ottobre 2017   »Teresa di Lisieux, Magistero

di P. Antonio Maria Sicari ocd

Teresinavetratar

S. Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, tra tutti i Dottori della Chiesa, è la più giovane di età e di dottrina: ed è lei che si inoltra con passo gioioso e sicuro - come la "piccola Speranza" descritta da Peguy - nel nuovo millennio. Contemplandola, la prima riflessione che ci viene in mente è semplice: la Chiesa non fa dei dottori, ma li riconosce. L'affermazione, anche troppo ovvia, vuole però ricordare che un/a santo/a Dottore non esercita il suo magistero perché - e a partire da quando - la Chiesa lo riconosce, ma al contrario: la Chiesa riconosce un avvenimento già accaduto (un magistero carismaticamente già esercitato sotto la travolgente regìa dello Spirito Santo), lo sanziona con la sua autorevolezza, e lo ripropone a tutti i cristiani.

Il Rosario nel Carmelo

Creato il Mercoledì, 04 Ottobre 2017   »Spiritualità carmelitana

di P. Giuseppe Furioni ocd

teresarosario

Il Carmelo, che si considera totus marianus, tutto rivolto a Maria, mai si è ritenuto indifferente davanti al rosario e, certamente, tutti coloro che partecipano di questo carisma, consacrati e laici, tendono a recitarlo quotidianamente[1].

“Nessuno ha un amore più grande di questo” - Risonanze carmelitane del motuproprio di Papa Francesco

Creato il Venerdì, 29 Settembre 2017   »Spiritualità carmelitana, Magistero

di F. Iacopo Iadarola ocd

kinga

(articolo pubblicato su Rivista di Vita Spirituale 71 - 2-3/2017)

Una nuova via per la santità

“Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici” (Gv 15,13). Sono degni di speciale considerazione ed onore quei cristiani che, seguendo più da vicino le orme e gli insegnamenti del Signore Gesù, hanno offerto volontariamente e liberamente la vita per gli altri ed hanno perseverato fino alla morte in questo proposito. È certo che l’eroica offerta della vita, suggerita e sostenuta dalla carità, esprime una vera, piena ed esemplare imitazione di Cristo e, pertanto, è meritevole di quella ammirazione che la comunità dei fedeli è solita riservare a coloro che volontariamente hanno accettato il martirio di sangue o hanno esercitato in grado eroico le virtù cristiane”.