di F. Iacopo Iadarola ocd

IMG 20160727 093727 edit

"Gesù è Colui che ci ha convocati a questa trentunesima Giornata Mondiale della Gioventù...

...è Gesù che ci dice: "Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia" (Mt 5,7)". Con queste parole Papa Francesco ha accolto i giovani accorsi a Cracovia dal 25 al 31 luglio, ricordando subito Chi sia stato al centro di questo evento mondiale che ha visto partecipi 1,6 milioni di persone: “La Chiesa oggi vi guarda – direi di più: il mondo oggi vi guarda – e vuole imparare da voi, per rinnovare la sua fiducia nella Misericordia del Padre”.

di F. Iacopo Iadarola ocd

Non più contrapposti

23632

il 14 giugno nell'aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede si è tenuta la conferenza di presentazione dell'ultimo importantissimo documento della Congregazione per la Dottrina della Fede: Iuvenescit ecclesia, lettera indirizzata ai Vescovi della Chiesa Cattolica sulla relazione tra doni gerarchici e carismatici per la vita e la missione della Chiesa. L'importanza del documento è ravvisabile anche dal suo lungo periodo di gestazione, il quale, come ha ricordato il Card. Müller nel suo intervento, è cominciato nel 2000.

di F. Iacopo Iadarola ocd

sacrafamiglia

Venerdì 27 maggio nel nostro convento di Trento si è tenuta una conferenza sulle problematiche inerenti ai migranti, tenuta da Maddalena Alberti, responsabile dell’Area migrazioni dell’associazione ADL Zavidovici e membro del direttivo dell'associazione Punto Missione (legata al Movimento Ecclesiale Carmelitano), realtà da tempo impegnate nella sensibilizzazione e nell’intervento assistenziale a favore dei profughi, entrambe con sede a Brescia (ma anche lo stesso convento di Trento, qualche anno fa, è stato teatro di un impegnativo gesto di accoglienza: per mesi 63 ospiti ceceni, vittime sopravvissute e loro familiari della strage di Beslan, sono stati alloggiati fra le nostre mura. Gesto che di recente ho guadagnato una telefonata di congratulazioni da parte di papa Francesco all’allora priore di Trento p. Paolo De Carli!).

di P. Aldingo Cazzago ocd

gpIIbergoglio

Venerdì 6 maggio 2016 in Vaticano, papa Francesco ha ricevuto il Premio Carlo Magno che ogni anno viene assegnato a personalità che hanno operato per l’integrazione del Vecchio Continente. Alle massime autorità delle istituzioni europee, e al sindaco di Aquisgrana, l’attuale Aachen, che Carlo Magno scelse come città del suo governo, egli ha rivolto un lungo discorso sul presente e sul futuro dell’Europa.

di P. Aldino Cazzago ocd

he qi pentecoste

Il 18 maggio 1986, solennità di Pentecoste, Giovanni Paolo II firmava uno dei più difficili, e ahimè presto dimenticati, testi del suo lungo magistero: l’enciclica Dominun et vivificantem sullo Spirito Santo nella vita della Chiesa e del mondo. Con essa egli portava a compimento quello che qualche anno dopo l’allora cardinale Ratzinger definirà come il “trittico trinitario” di Giovanni Paolo II. Questa potente riflessione si era aperta nel marzo 1979 con l’enciclica Redemptor hominis ed era poi proseguita nel dicembre 1980 con la Dives in misericordia, che, sia detto per inciso, sarebbe utile riscoprire in questo anno giubilare che ha come centro il volto misericordioso di Dio.